M60, mitragliatrice da film

Rambo con M60

Rambo con M60

M60, una mitragliatrice da film. Proprio al cinema, infatti, la maggior parte di noi avrà visto per la prima volta la mitragliatrice americana M60 in calibro 7,62x51mm NATO.

Bravi avete indovinato…è proprio quella che Rambo, interpretato da un tonico Silvester Stallone, imbracciava nelle scene degli omonimi film mentre scaricava addosso ai nemici di turno interi nastri di munizioni. Famosa la scena di Rambo II in cui il reduce del Vietnam fa fuoco con la mitragliatrice M60 tenendola con una sola mano mentre con l’altra tiene il nastro di munizioni.

Mitragliatrice M60 Cambio Canna

Mitragliatrice M60 Cambio Canna

Purtroppo si tratta di scene da “Rambo” appunto! Infatti per utilizzare al meglio la mitragliatrice M60, in genere si ha bisogno di due soldati: uno è il “mitragliere” e l’altro è il cosiddetto “servente”, cioè colui che provvede alla ricarica dell’arma quando serve o aiuta a risolvere eventuali problemi di inceppamento; una delle pecche della mitragliatrice M60 è proprio il surriscaldamento della canna che necessita di una totale sostituzione ogni duecento cartucce sparate. Proprio per questo motivo le truppe americane dislocate in Vietnam, oltre all’equipaggiamento standard, portavano con loro anche una canna di riserva oltre che ad un nastro da 200 cartucce.

Mitragliatrice MG 42

Mitragliatrice MG 42

Il progetto della mitragliatrice, machine gun, M60 nasce alla fine della Seconda Guerra Mondiale, quando il Governo americano pensò di dotare le proprie truppe di una nuova mitragliatrice capace di sostituire la Browning in calibro 30.06 nelle sue varie versioni. Gli ingegneri militari statunitensi svilupparono così una nuova arma il cui funzionamento si basava sui principi tecnici della mitragliatrice tedesca MG 42; crearono così la nuova mitragliatrice M60 che oltre ad utilizzare lo stesso sistema di alimentazione dell’arma tedesca, era dotata di un nuovo sistema di chiusura appositamente modificato per permettere alla mitragliatrice di sparare solo in modalità automatica pur se con cadenze basse (es.550 colpi/min).

M60 in Vietnam

M60 in Vietnam

Nel febbraio 1957 i primi esemplari di mitragliatrice M60 entrarono ufficialmente in servizio effettivo come arma di reparto per la fanteria degli Stati Uniti. La nuova arma riscosse subito un grande successo grazie soprattutto alla sua estrema leggerezza rispetto ad armi simili; la mitragliatrice M60 pesava solo 10.5 kg. Inoltre la sostituzione della canna, necessaria dopo grandi volumi di fuoco, risultava molto facile anche durante le fasi della battaglia. Anche la M60, come per la cugina tedesca MG42, veniva assemblata con parti in lamiera d’acciaio stampate e successivamente saldate tra loro pertanto la produzione di queste armi risultava molto facilitata.

Mitragliatrice M60D

Mitragliatrice M60D

Negli anni successivi furono sviluppate ulteriori versioni della mitragliatrice M60 a seconda dell’utilizzo alla quale veniva destinata; una versione dell’arma, con la denominazione di M60D, dotata posteriormente di una doppia impugnatura a maniglia e di un apposito pulsante di sparo, fu creata per essere equipaggiata sui portelloni laterali degli elicotteri montata su appositi supporti. Allo stesso modo la versione M60E2 fu sviluppata per equipaggiare i veicoli blindati dell’USMC, i Marines degli Stati Uniti; questa versione infatti aveva una canna più lunga ed un apposito tubo di scarico per la dispersione dei gas di sparo all’esterno del mezzo anziché all’interno dell’abitacolo del carro armato. Infine, nota di riguardo merita la versione M60C, priva di calcio e dotata di un dispositivo di attivazione radiocomandato, studiata per essere equipaggiata su piccoli aerei e soprattutto elicotteri da combattimento.

La mitragliatrice M60 ha una gittata di tiro efficace fino a 1100 metri se utilizzata su supporto stabile come l’apposito treppiede mentre sparando in modalità dinamica, utilizzando per la stabilità dell’arma il bipede di cui e dotata, la gittata di tiro efficace scende fino agli 800 metri; i nastri alimentatori, munizionamento dell’M60, possono contenere dalle 600 alle 900 cartucce con i quali l’arma può sparare ininterrottamente per circa due minuti.

M60 Machine Gun

M60 Machine Gun

Altre modifiche alla mitragliatrice M60 furono effettuate tra gli anni ’80 e ‘90 riducendone ulteriormente il peso e dotandola della possibilità di equipaggiare accessori di vario genere, come moderne ottiche di puntamento, tramite apposite slitte. Attualmente la mitragliatrice M60 è stata quasi completamente sostituita dalla più giovane mitragliatrice M240.

Informazioni su Benjo

La passione per le armi, per le forze armate e per i mezzi militari mi accompagna fin da piccolo. Per questo ho deciso di condividere la mia passione.
Taggato , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Connect with: